Tecnologia, Sviluppo e Cybersecurity delle soluzioni MAIOR


In oltre trent’anni di attività le soluzioni MAIOR per il trasporto pubblico sono state al centro di una fortissima evoluzione. Un’evoluzione influenzata dalla volontà di fornire soluzioni sempre in linea con le esigenze dei clienti e dal progresso della tecnologia. Questo processo si è svolto mantenendo l’attenzione costante su due aspetti fondamentali: la qualità e la sicurezza del nostro software.

In questa intervista Duccio Grandi, Chief Technology Officer, e Lorenzo Sarti, Head of Software Development Division, raccontano questo percorso e spiegano cosa stiamo facendo in MAIOR per fornire soluzioni sicure e performanti ai nostri clienti.

Evoluzione tecnologica


Le necessità dei clienti e l’evoluzione della tecnologia nel campo dell’informatica ci hanno portato a passare dalla fornitura di soluzioni che al massimo potevano facilitare il lavoro di due o tre persone a offrire ai nostri clienti strumenti che supportavano l’attività di un paio di uffici interi.

Oggi i prodotti MAIOR sono fondamentali per tutti i processi aziendali, dalla pianificazione alla produzione, dalla gestione del traffico alla condivisione sicura dei dati.

"In un certo senso questo scenario comprende un aspetto ulteriore, mi riferisco al ruolo svolto dai fornitori ai quali ci rivolgiamo per acquistare gli strumenti che ci servono per sviluppare le soluzioni MAIOR. Essendo obbligati a sceglierli sul mercato, certamente non da una posizione di forza considerato che ci affidiamo a realtà del calibro di Google o Oracle solo per citarne due, siamo costantemente impegnati in una ricerca continua di strumenti che permettano a noi di fornire software di maggior qualità a prezzi più competitivi". - Lorenzo Sarti, Head of Software Development Division


L’analisi dei Big Data è considerata una delle sfide più grandi all’orizzonte nell'industria del trasporto pubblico.

I principali player del TPL acquisiscono una mole sempre crescente di dati sui servizi che erogano e si stanno rendendo conto che tra questi dati si nasconde un valore importante, cioè la possibilità di offrire un servizio migliore.

Fedele alla propria mission di offrire sempre soluzioni elaborate a partire dalle reali esigenze dei clienti, MAIOR si è dimostrata pronta a fornire strumenti adatti a “scavare” in questa enorme mole di dati ed estrarre conoscenza “nascosta”.

Ad oggi, MAIOR fornisce ai clienti questo tipo di insights in maniera gratuita, per aiutarli a rendere sempre più efficienti i propri servizi e fornire soluzioni più funzionali per l’utenza.

Approccio allo sviluppo del software


MAIOR è un'azienda certificata ISO 9000 da molti anni e questo garantisce che i processi che governano l’azienda siano sempre ben chiari e definiti.

Rispetto all’organizzazione dei team di sviluppo, nell’ultimo periodo MAIOR ha cominciato a guardarsi intorno per analizzare più a fondo quali sono le best practices.

"Un aspetto che abbiamo incontrato e che ci ha colpito particolarmente, perché assomigliava molto a quello che provavamo già a fare, era l’approccio AGILE, che poi si declina nello SCRUM, una particolare metodologia di organizzazione dello sviluppo dei prodotti. In un certo senso AGILE ricalca una naturale evoluzione del nostro modo di lavorare". - Duccio Grandi, Chief Technology Officer

Ispirarci all’AGILE ha permesso a MAIOR di poter contare su un team di persone, anche con vari livelli di anzianità ed esperienza, che lavorano tutti insieme. Grazie all'approccio AGILE tutti sono al corrente di qual è l’obiettivo, di come va avanti il progetto, di quello che fanno i colleghi e di quali difficoltà incontrano. Così è possibile gestire diversi progetti di sviluppo in maniera ottimizzata.


Un aspetto fondamentale dell’AGILE è il continuo domandarsi se quello che stiamo facendo è quello che serve al cliente, cambiando rotta periodicamente anche in modo molto importante, chiedendo continui feedback. La caratteristica di MAIOR è sempre stata quello di costruire prodotti su misura per il cliente, che evolvono in base a quelle che sono le sue esigenze.

L’approccio AGILE significa ascoltare continuamente quello che succede fuori e adeguare i progetti di conseguenza, anche con cambiamenti importanti che possono arrivare da un giorno a quell’altro.

"Sicuramente questa attitudine a raccogliere feedback in modo continuo dai clienti condiziona la maniera con cui sviluppiamo le nostre soluzioni. In MAIOR abbiamo modificato l’organizzazione del lavoro in modo tale che le persone lavorino collaborando maggiormente". - Lorenzo Sarti, Head of Software Development Division

Sicurezza nella gestione delle informazioni


MAIOR segue le procedure indicate dalla certificazione ISO 27000, una certificazione riconosciuta a livello mondiale che si riferisce a come vengono protetti i dati del software che si sviluppa in azienda e quelli dei clienti. 

"Con le nostre attività non raccogliamo una grande mole di dati sensibili, ma gestiamo comunque molti dati importanti per le aziende che utilizzano i nostri prodotti, perderli rappresenterebbe un danno enorme. Nell’ottica di avere un sistema web e accessibile in cloud la cybersecurity diventa un aspetto centrale." - Duccio Grandi, Chief Technology Officer

Cybersecurity


MAIOR si appoggia a tecnologie che siano le più aggiornate possibili. In questo modo è possibile garantire il massimo della sicurezza di tutta l’infrastruttura tecnologica che supporta la suite: strumenti, database e application server, solo per menzionarne alcuni.

Inoltre, MAIOR collabora con aziende specializzate in penetration test che simulano attacchi esterni ai prodotti per individuare i punti critici. Si tratta di un processo di continuo miglioramento che porta a risolvere criticità e debolezze. Un approccio che permette di offrire soluzioni software con un altissimo valore aggiunto di sicurezza, decisamente superiore a quello che poteva essere qualche anno fa, quando l’attenzione generale a questi aspetti era inferiore.

Cybersecurity

Qualità e stabilità


Oltre ad un’organizzazione collaborativa dei team di sviluppo che facilita le revisioni incrociate, a garanzia della qualità e della stabilità delle soluzioni software è stato creato un team interno di Quality Assurance

Buona parte del lavoro dei team di Q&A è l’esecuzione di test che emulano le azioni che poi effettuerà l’utente sul software, e questo ha permesso di progredire ulteriormente dal punto di vista della qualità dei servizi offerti.

Per rendere ancora più efficace l’attività del team di Quality Assurance, in MAIOR si sono automatizzati alcuni di questi test, in modo che possano essere eseguiti continuativamente mano a mano che lo sviluppo avanza. Questo riduce significativamente il lavoro manuale e ripetitivo e soprattutto garantisce che ogni modifica o nuovo sviluppo sia testato in ogni parte del software.

 

 

Scopri di più sulla suite MAIOR per il Trasporto Pubblico Locale


Sei interessata/o ad una dimostrazione live?